Ritorna Fungolandia – l Sagra del Fungo in Valle Brembana

Scritto da Michela | 22 agosto, 2014

La nona edizione di “Fungolandia – la Sagra del fungo in Valle Brembana” avrà luogo dal 30 agosto al 7  settembre nei paesi di Altobrembo (Averara, Cassiglio, Cusio, Mezzoldo, Olmo al Brembo, Ornica, Piazza Brembana, Piazzatorre, Piazzolo, Santa Brigida, Valtorta). Otto giorni che permetteranno di scoprire i  funghi e il loro mondo attraverso numerose iniziative quali la Mostra del Fungo della Val Brembana, i laboratori, le escursioni alla scoperta dei funghi, le degustazioni, gli aperitivi, i menu promozionali a tema
nei ristoranti convenzionati e molto altro ancora.

…l’articolo continua »

IL NEGROAMARO A PORTATA DI TURISTA: ECCO LE DEGUSTAZIONI NEI LIDI DEL SALENTO. Da Otranto a Gallipoli: ad agosto eventi itineranti nelle località balneari più conosciute

Scritto da Michela | 31 luglio, 2014

Estate, voglia di mare e di… Negroamaro. Al via da ieri, nella marine del Salento, gli eventi itineranti che si concluderanno il prossimo 30 agosto, finalizzati a far conoscere il tipico vitigno a bacca nera, simbolo indiscusso di un intero territorio. L’iniziativa, messa in campo dall’Associazione “Filiera Vitivinicola Pugliese del Negroamaro” nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale (PSR Puglia 2007-2013, Asse 1 Mis. 133 “Attività di Informazione e Promozione”), punta ad una maggiore conoscenza e diffusione del Negroamaro, con una campagna mirata negli stabilimenti balneari che vanno da Otranto a Gallipoli, dove sarà possibile degustare il prodotto. Non solo salentini, ma soprattutto turisti: è a loro che guarda la grande manifestazione di promozione territoriale, dal momento che sono proprio i lidi a gestire presenze turistiche considerevoli, in arrivo dall’Italia, ma anche dal resto d’Europa. Basti pensare che, in qualche caso, si toccano punte di 4 mila presenze giornaliere. Ecco allora l’idea: accanto ai tradizionali servizi balneari, arriva anche lui, il Negroamaro, protagonista indiscusso di questa terra baciata dal sole.  Ma non è tutto: sono state anche realizzate 100 mila brochure bilingue, in italiano e inglese, che presentano il prodotto Negroamaro, con indicazioni sulla storia, le proprietà organolettiche e persino le migliori ricette locali con cui degustarlo. E poi bandiere e roll-up con immagini di tutte le fasi, dalla produzione alla lavorazione, sino ad arrivare al prodotto finito. Insomma, stando comodamente in spiaggia, i turisti avranno la possibilità di un vero e proprio viaggio sensoriale, accostandosi al mondo del vino. Questo rappresenta solo un tassello di una strategia ben più ampia, tesa a promuovere sui mercati le produzioni vitivinicole pugliesi.

…l’articolo continua »

Cenare all’aperto nel cuore di Firenze, il menu estivo dell’Osteria della Pagliazza all’Hotel Brunelleschi

Scritto da Michela | 21 luglio, 2014
L’Hotel Brunelleschi di Firenze, storico e prestigioso indirizzo in pieno centro a Firenze che fa parte degli EserciziStorici Fiorentini, è anche uno dei punti di riferimento gourmet della città, grazie al Ristorante Santa Elisabetta situato al primo piano della torre bizantina inglobata nell’albergo, la cui cucina è firmata dallo chef Simone Bertaccini. Ma non è l’unica opzione gastronomica dell’Hotel Brunelleschi: al pianterreno dell’albergo si trova la più informale “Osteria della Pagliazza”, con tavoli all’aperto nel dehors esterno sulla suggestiva piazzetta antistante l’albergo. È aperta tutti i giorni dalle dalle 12.30 alle 14.30 e dalle 19.30 alle 22.30 e propone un menu Menu toscano di piatti a base di ingredienti del territorio.

L’Hotel Brunelleschi ha due ristoranti. Oltre al gourmet Ristorante Santa Elisabetta, situato al primo piano della torre bizantina dell’hotel e curato dallo chef Simone Bertaccini, l’albergo dispone a pianterreno della più informale “Osteria della Pagliazza”, con tavoli all’aperto sulla suggestiva piazzetta Santa Elisabetta. 

Nella carta della Pagliazza, in tutte le sezioni spiccano prodotti tipici a km 0, presidi Slow Food o DOP, piatti tipici e suggestive integrazioni creative.

…l’articolo continua »

Guida Enogastromica del Salento

Scritto da Michela | 24 giugno, 2014

Approdare in Salento è dolce, il sole e il mare fanno da ambasciatori e parlano una lingua universale quella del colpo d’occhio, il bello che conquista a prima vista.
Oltre alle spiagge che costituiscono un capitolo a parte, e chissà che non si abbia tempo e modo di aprirlo, c’è il cibo che potrebbe da solo impiegare un tomo da enciclopedia tanto è vario e ricco il menu salentino.

Il Salento, dunque, si presenta a tavola e lì tra te e il menu c’è subito sintonia, il cosiddetto languorino ha preso il sopravvento nella tua bocca che, dall’ordine all’attesa del piatto, dovrai saperti governare, meno male che a tavola siedi in compagnia e avrai modo di distrarti dal subbuglio dettato dall’appetito.

Hai letto “orecchiette e minchiareddi”, “ciceri e tria”, “fave e cicoriette selvatiche”, “tajeddha”, “purpu alla pignata”… Per quanto molte cose ti siano ignote, ti sembra che solo a pronunciarle prenda corpo nella tua bocca un sapore autentico, come le pietanze preparate dalle nonne che inspiegabilmente hanno un sapore intenso, irripetibile anche se tu provassi a seguire la medesima ricetta. In Salento il sapore è un must, sai che è così, lo capisci dal minimo sforzo di tradurrei piatti tipici dal dialetto all’italiano e non perché non se ne abbia la volontà ma perché quel piatto tradotto in italiano suonerebbe meno buono, meno saporito.

…l’articolo continua »

L’ESTATE NELLE TERRE DEL GAVI DOCG Alla scoperta dell’habitat del grande Bianco Piemontese

Scritto da Michela | 16 giugno, 2014

È il luogo per le occasioni più importanti della vita – lo hanno scelto anche Eros Ramazzotti per festeggiare l’unione con Marica Pellegrinelli  e la figlia di Diego Abatantuono;   è meta intima e nobile, fuori dai percorsi tradizionali del Piemonte più conosciuto; è destinazione di un turismo country, dove si gioca a golf, si passeggia nei parchi, si indugia nelle tante cantine.

È la terra del Gavi DOCG, il grande Bianco Piemontese.
I filari si alternano ai boschi, le valli ai colli: si mangi tra i vigneti con un calice di vino Gavi, Cortese in purezza, qui autoctono e tradizionale, abbinandolo al pesce e alla cucina ligure. Perché l’Oltregiogo, come ci si riferiva al territorio del Gavi, antico entroterra delle signorie di Genova, profuma di Piemonte ma sa di mare.

…l’articolo continua »

AL VIA “DISTINTI SALUMI” 2014 DAL 31 MAGGIO AL 2 GIUGNO A CAGLI

Scritto da Michela | 30 maggio, 2014

Tutto pronto a Cagli per l’edizione 2014 di Distinti Salumi! Il sipario sulla manifestazione che celebra la tradizione norcina di qualità si alzerà Sabato 31 Maggio per guidare turisti e visitatori in viaggio nel gusto che si protrarrà fino al 2 Giugno.

Degustazioni guidate, cooking show, laboratori del gusto, spettacoli e intrattenimento sono gli ingredienti della kermesse che permetterà a grandi e piccini non solo di gustare ma anche di appassionarsi all’arte della norcineria d’eccellenza. La qualità sarà il minimo comun denominatore delle tante proposte che, con il prezioso coinvolgimento degli operatori locali, scandiranno il programma dell’iniziativa, promossa dal Comune di Cagli – Assessorato al Turismo, con il patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, dellaRegione Marchedella Provincia di Pesaro Urbino, della Camera di Commercio di Pesaro Urbino e organizzata per la prima volta dall’Agenzia Sedicieventi.

Laboratori del Gusto firmati Slow Food, condurranno il pubblico alla scoperta di piccole e pregiate produzioni tradizionali tutelate dai Presidi della nota associazione.

…l’articolo continua »

Terza Festa dei Sapori Curiosi a Casalecchio di Reno

Scritto da Michela | 30 maggio, 2014

Sabato 31 MaggioDomenica 1 e Lunedì 2 Giugno, Casalecchio di Reno, alle porte di Bologna, accoglierà la terza edizione della “Festa dei Sapori curiosi“, l’evento enogastronomico dedicato ai prodotti “curiosi” del nostro territorio e non solo, che quest’anno – dopo il felice connubio con il tortellino – celebrerà lo Strichetto Bolognese, gustoso primo piatto dimenticato della tradizione bolognese, che sarà il protagonista delle originali ricette proposte dai ristoratori e dagli istituti alberghieri del territorio.

Cuore della festa sarà Piazza del Popolo, che ospiterà i banchi dei prodotti curiosi - dai dolci tipici dell’Appennino fino al Bretzel altoatesino – e gli stand alimentari in cui sarà possibile partecipare ad un itinerario enogastronomico a tappe, in cui i piatti a base di strichetti verranno abbinati i vini delle cantine della Strada dei Vini e dei Sapori “Città Castelli Ciliegi”.
…l’articolo continua »

29^ Festa del Culatello di Zibello

Scritto da Michela | 26 maggio, 2014

Zibello, borgo rivierasco della provincia di Parma, ancora una volta celebra il suo straordinario prodotto tipico locale, “Sua maestà” il Culatello, con cinque giornate di sagra. Dal 31 maggio al 2 giugno, e poi ancora il 7 e 8 giugno, nel centro del paese, va “in scena” la Festa del Culatello di Zibello, che taglia quest’anno il traguardo della sua 29esima edizione.

Si parte sabato 31 maggio, dalle 20, con l’apertura degli stand gastronomici per proseguire alle 21 con lo spettacolo dell’orchestra Giacomo Maini.

Domenica 1 giugno, gli stand gastronomici saranno in funzione dalle 11.30 alle 14 e dalle 19 in poi. Lo stesso giorno, dalle 15.30 alle 18.30, sarà attivo un caricaturista su magliette e si terrà lo spettacolo della scuola Country Road di Trecasali. Alle 18, nel teatro Pallavicino, rappresentazione teatrale di “Ulisse” e, alle 21, serata musicale e danzante con l’orchetsra Daniele Cordani.

Lunedì 2 giugno, stand gastronomici aperti dalle 11.30 alle 14 e dalle 19 in poi; dalle 15.30 alle 18.30, truccabimbi, musica e cabaret con Simon & Milena e, alle 21, spettacolo dell’orchestra Macho e la band.

…l’articolo continua »

Menu a tutta birra: dal tempura al birramisu. Le etichette dell’Antica Birreria Theresianer all’Hotel Quirinale di Roma

Scritto da Michela | 6 maggio, 2014

Spumeggiante, leggera, aromatica, rinfrescante, meno alcolica del vino ma non per questo con meno spessore e carattere: la birra artigianale è ormai universalmente promossa a bevanda gourmet, protagonista di abbinamenti studiati e di menu degustazione e piatti creativi. Birra Theresianer è una birra italiana, nata a Trieste dietro richiesta di Maria Teresa d’Austria, da cui proviene il nome. L’Hotel Quirinale di Roma ha inserito le birre artigianali Theresianer nella carta del Ristorante Rossini e fra le proposte del bar. Al loro debutto è dedicato un menu speciale ideato con l’uso delle stesse birre dallo Chef Diego Colladon. 

All’Hotel Quirinale sarà possibile degustare sia al Ristorante Rossini sia al bar le seguenti etichette dell’Antica Birreria Theresianer: Premium Lager, Pale Ale, India Pale Ale, Premium Pils.

Le birre Theresianer hanno inoltre ispirato lo Chef del Ristorante Rossini Diego Colladon: dall’8 al 18 maggio sarà in carta, disponibile su prenotazione, un menu speciale per degustare le birre Theresianer abbinandole a piatti ideati con l’uso di 4 diverse etichette, dal risotto al dolce, dal fritto alla carne: idee raffinate accompagnate da altrettante tipologie di birra. 

…l’articolo continua »

AL VIA LA DECIMA EDIZIONE DI FRITTO MISTO, DAL 25 APRILE AL 4 MAGGIO AD ASCOLI PICENO

Scritto da Michela | 23 aprile, 2014

L’inaugurazione alle ore 11 in piazza Arringo. Nel pomeriggio, la presentazione del libro “10 in pastella – ricette e personaggi di Fritto Misto” 

Sarà il ponte del 25 Aprile a dare il via alla decima edizione di Fritto Misto, da questo Venerdì fino al 4 Maggio ad Ascoli Piceno. La kermesse, che guiderà turisti e visitatori nei meandri del gusto, prenderà il via alle ore 11 in Piazza Arringo dove, per tutta la durata della manifestazione, il Palafritto accoglierà i buongustai dalle ore 12 alle ore 15 e dalle 18 alle 23. Al suo interno, i tradizionali sapori mediterranei si alterneranno a quelli esotici delle prelibatezze internazionali. La maratona del gusto si correrà fra arancini, olive e panzerotti di casa nostra, empanadas peruviane, pita gyros greche, tempura giapponesi e molto altro ancora. A legare con un fil rouge le specialità italiane ed internazionali sarà ovviamente la frittura, celebrata per i 10 anni della manifestazione con un esclusivo Libro di Ricette.

10 in pastella – Ricette e personaggi di Fritto Misto” è il titolo della pubblicazione che sarà presentata alle ore 18, presso il Polo Degustazioni. Si tratta di una raccolta di 50 ricette che, negli anni hanno decretato il successo di Fritto Misto, portando la kermesse alla ribalta nazionale perché, come si legge nella prefazione “Una cosa è certa: fra tutti i cibi, il fritto è il più amato“.

…l’articolo continua »