Castello di Rivalta eventi aprile

Scritto da Michela | 17 aprile, 2014

Cari amici di viaggiandofacile ecco per voi l’elenco dei prossimi eventi in programma al castello di Rivalta in provincia di Piacenza.

Sabato 19 aprile andrà in scena la “Ghost Hunting Night”, Una speciale vista guidata in notturna, in cui, una guida specializzata sulle attività

paranormali e sulle leggende, vi condurrà a visitare i luoghi più significativi e carichi di energia mistica del castello.

Domenica 20 aprile come da diversi anni la giornata sarà dedicata ai bambini con “La caccia all’uovo” quindi…alla

volta del Castello di Rivalta, in provincia di Piacenza! Si narra che sia un Castello magico, con stanze maestose, leggende da scoprire, fantasmi

burloni e prodi cavalieri.  Un gioiello prezioso della pittoresca Val Trebbia, una delle più belle aree naturali dell’Emilia Romagna.

…l’articolo continua »

Domenica 18 maggio 2014 SENTIERI GOLOSI, la Magnalonga di Castellarano, percorso enogastronomico.

Scritto da Michela | 14 aprile, 2014

Domenica 18 Maggio grande e gustoso appuntamento con SENTIERI GOLOSI !

Una panoramica camminata sulle colline di Castellarano scandita da golose tappe gastronomiche.

…l’articolo continua »

LE TERME DELL’EMILIA ROMAGNA: PER VIVERE SOLO IL MEGLIO DELLA PASQUA E DELLA PRIMAVERA ALL’INSEGNA DELLA SALUTE PIU’ PURA E NATURALE.

Scritto da Michela | 10 aprile, 2014
Le acque sulfuree e salsobromoiodiche delle Terme dell’Emilia Romagna, che derivano da sorgenti naturali millenarie, ricche di elementi esseziali per il corretto funzionamento dell’organismo rappresentano un mix perfetto di benefici per corpo e mente. In occasione della Pasqua e dei ponti di primavera, perché non ritagliarsi una pausa rigenerante e dedicarsi alla propria salute? Farlo è semplice! E’ sufficiente collegarsi a www.termemiliaromagna.it per scegliere tra numerose proposte, personalizzate per ogni esigenza e pensate esclusivamente per prendersi cura della propria salute e rigenerare la forma fisica e quella spirituale.

La sezione “Pasqua e Ponti di Primavera alle Terme – Speciale Benessere 2014” di www.termemiliaromagna.it rappresenta un percorso di salute pura e naturale per riscoprire quanto sia facile ritrovare l’armonia con corpo, spirito e il mondo circostante. Le svariate proposte termali spaziano da soggiorni di un giorno, weekend o settimanali, e permettono di scegliere tra numerosi trattamenti ideali per raggiungere il benessere più profondo e naturale. Senza dimenticare la cura di numerose patologie, che alle Terme dell’Emilia Romagna trovano risposta intrattamenti naturali mirati, utili anche per la prevenzione, grazie alle proprietà benefiche delle acque, unite alla competenza e all’innovazione della medicina termale. Alle Terme dell’Emilia Romagna, infatti, l’antica e sapiente pratica del termalismo è legata in maniera inscindibile alla ricerca medico-scientifica più avanzata e all’impiego delle tecnologie più innovative.
…l’articolo continua »

II EDIZIONE Guastalla (RE) sabato 3 – domenica 4 maggio 2014 Georgica di Emilia Festa della terra, delle acque e del lavoro nei campi

Scritto da Michela | 10 aprile, 2014

Sabato 3 e domenica 4 maggio, sulle rive del Po, a Guastalla, la cittadina emiliana, antica capitale del Ducato dei Gonzaga, posta sul grande fiume nel crocevia tra Reggio Emilia, Parma e Mantova, si svolge la seconda edizione di “Georgica di Emilia”, festa della terra, delle acque e del lavoro nei campi. (Ingresso 3 euro Info www.georgiaca.it  UIT Informazione e Accoglienza Turistica, strada Gonzaga 37/e, Guastalla (RE), tel. 0522 839763 uit@comune.guastalla.re.it).

La manifestazione si richiama idealmente al poema le “Georgiche” di Virgilio, (nato da queste parti vicino a Mantova, nel villaggio di Andes il 15 ottobre del 70 a.C.), contrassegnato dal rapporto incessante tra terra, lavoro umano ed eterna forza creatrice della natura.

Realizzata a cura di Vitaliano Biondi con Associazione Paese in Festa e il patrocinio del Comune di Guastalla, della Provincia di Reggio Emilia e della Regione Emilia-Romagna, “Georgica di Emilia” si snoda lungo le sponde del Po – sviluppandosi dal lido fino a Gualtieri, il paese del grande pittore Antonio Ligabue – per celebrare ancor più la vita all’aria aperta e le pratiche di lavoro dei campi, per richiamare quel “mondo piccolo” modellato dal corso del fiume e dalla pianura circostante, (come definiva il territorio del Po Giovannino Guareschi), dentro il quale si cela un universo infinito fatto di luci e atmosfere, genti dai modi schietti e generosi, tradizioni e riti che ancora sopravvivono, sapori decisi ed inimitabili.

La manifestazione, che anticipa la consolidata rassegna di fine estate “Piante e Animali Perduti” con cui condivide l’impegno nella difesa della biodiversità e della diversità enogastronomica, sarà una autentica festa. Una “due giorni” di  mostra-mercato di piante da fiore e  piante da frutto antichi e rari, ma anche di ortaggi e sementi nel corso del quale i vivaisti  più qualificati presenteranno il meglio della loro produzione. Ad  esempio Rose Barni di Pistoia,  fondata da Vittorio Tommaso Barni nel 1882,  proporrà alcune rose di grande bellezza dedicate a  couturier  come Micol Fontana Ottavio Missoni o all’attrice Mariangela Melato, mentre i  Vivai Belfiore di Lastra a Signa (FI), fondata e guidata dalla famiglia Fiorini, presenteranno alcune autentiche eccellenze tra varietà di piante da frutto antiche o avvolte nell’oblio come viti, susine e fichi. Tra questi va ricordato il famoso “Fico dall’Osso” dalla forma a pera e il frutto bicolore, descritto nella Pomona del Gallesio, e il suregio, ibrido naturale tra susino e ciliegio. Ma ci saranno anche antiche razze di animali domestici e da allevamento come le pecore cornelle bianche.

…l’articolo continua »

Le meraviglie di Torrile a “Nel segno del Giglio”

Scritto da Michela | 25 marzo, 2014

Nel segno del Giglio 2014 invita a
scoprire le meraviglie dell’Oasi di Torrile

Nel segno del Giglio (25,26 e 27 aprile, alla reggia di Colorno) offre ai suoi visitatori una “appendice” di straordinario interesse, l’Oasi di Torrile, una delle aree umide di maggior interesse naturalistico dell’intero asse padano.
Grazie alla collaborazione dei giovani, entusiasti attivisti della Lipu di Parma, i visitatori del Nel segno del Giglio saranno accompagnati, gratuitamente, alla scoperta di questo parco che dista pochi chilometri dalla Reggia di Colorno, sede della 21^ mostra mercato del giardinaggio di qualità. Il trasbordo tra Reggia e Oasi si effettua agevolmente con il bus messo a disposizione dagli organizzatori.

Nel segno del Giglio la Riserva sarà presente con uno stand. I visitatori della Mostra interessati a visitare l’Oasi, rivolgendosi a questo stand, riceveranno un ingresso omaggio per poter visitare la riserva durante i tre giorni della fiera con visite guidate a loro dedicate (il costo ordinario altrimenti sarebbe 5 Euro a persona). Riceveranno in omaggio inoltre la cartina della Riserva Naturale Regionale di Torrile e Trecasali e materiale promozionale Lipu. Lo stand, oltre al materiale promozionale della Riserva e degli altri parchi della Provincia di Parma, offrirà le tipiche attrezzature del Bird Garden, mangiatoie e nidi per uccelli, cassette nido per pipistrelli e cassette nido per insetti impollinatori, tutte attrezzature indispensabili per avere un giardino in armonia con la Natura e ricco di biodiversità.

Elisa Campari e Isabella Gemigniani, patronesse e anima del Nel Segno del Giglio hanno voluto connotare “nel segno dei giovani” questa 21^ edizione della loro popolare manifestazione: quindi vivaisti giovani ed entusiasti, esattamente come giovani ed entusiasti sono gli operatori Lipu che salvaguardano flora e fauna dell’Oasi di Torrile, nata nel 1988 proprio grazie alla loro caparbietà e lavoro.
Così una distesa di campi coltivati a mais e barbabietole è stata gradualmente trasformata in una zona umida naturale che si integrasse con le adiacenti vasche dello zuccherificio Eridania e che potesse attirare ed ospitare i numerosi uccelli di passo che, grazie alla vicinanza del Po, transitavano ancora numerosi in zona.
…l’articolo continua »

Orari prolungati per la “Ragazza” di Bologna

Scritto da Michela | 21 marzo, 2014

Aumentano gli accessi alla mostra a Palazzo Fava “La ragazza con l’orecchino di perla, da Vermeer a Rembrandt” mentre in Olanda aspettano con trepidazione il rientro della famosa opera in trasferta, in vista della futura riapertura del Mauritshuis a L’’Aia.

Una folla che settimana dopo settimana diventa sempre più ampia, frutto evidentemente dell’’emozione trasmessa da chi ha già avuto la fortuna di poter ammirare il capolavoro di Vermeer e gli altri 36 di Rembrandt, Hals, Ter Borch, Claesz, Van Goyen, Van Honthorst, Hobbema, Van Ruisdael, Steen, solo per dire di alcuni, in quella che è la più folgorante panoramica sulla Golden Age olandese che si sia vista in Italia.

Così gli organizzatori hanno deciso di prolungare gli orari di visita: ogni venerdì, a partire dal 28 marzo, la mostra chiuderà alle ore 22 anziché alle 21ogni sabato la mostra chiuderà alle ore 23 anziché alle 22; ogni domenica la mostra chiuderà alle ore 22 anziché alle 21.

…l’articolo continua »

Un secolo di grande fotografia a Palazzo Magnani di Reggio Emilia

Scritto da Michela | 19 marzo, 2014

150 scatti che ripercorrono la storia della fotografia dalla seconda metà dell’Ottocento alla metà del Novecento attraverso i più grandi interpreti di sempre: Man Ray, Paul Strand, André Kertész, Edward Weston e molti altri.

L’esposizione promossa e organizzata dal Museo d’arte moderna di Salisburgo e dalla Fondazione Palazzo Magnani di Reggio Emilia, e curata da Margit Zuckriegl e Walter Guadagnini, è composta da 150 sceltissime fotografie della prestigiosa collezione “Fotografis” di Bank Austria – Gruppo UniCredit e viene presentata in anteprima nazionale a Palazzo Magnani a Reggio Emilia dal 2 maggio al 13 luglio 2014

“Fotografis” è una raccolta eccezionale per numero e qualità di opere, costituita da oltre 600 fotografie acquisite in una decina d’anni dal 1975 al 1985 e da allora mai smembrata, rimasta integra nella forma che era stata prevista dai suoi iniziatori. Dal 2009 la raccolta è depositata in comodato gratuito al Museo d’arte moderna di Salisburgo, dove è conservata e valorizzata, e dove nell’ottobre di quest’anno si è tenuta una grande mostra, accompagnata da un ricco catalogo illustrato.

…l’articolo continua »

Campigli nella Villa dei Capolavori

Scritto da Michela | 14 marzo, 2014

Mamiano di Traversetolo – Parma, Fondazione Magnani Rocca
Dal 22 marzo al 29 giugno 2014

Donne, infinite donne, elegantissime, ingioiellate, eppure prigioniere; il mistero che si cela nell’arte di Massimo Campigli viene indagato in oltre ottanta opere, concesse da celebri musei e raccolte private, a documentare l’intero percorso dell’artista, dagli anni venti agli anni sessanta, quando le sue iconografie tipiche, figure femminili racchiuse in sagome arcaiche di grande suggestione simbolica, divengono esplicite meditazioni sull’archetipo femminile, sempre in equilibrio fra ingenuità e cultura, con una stilizzazione geometrica che rende personalissima la sua maniera. In concomitanza con la pubblicazione del Catalogo generale dell’artista (realizzato dagli Archives Campigli) la mostra “Campigli. Il Novecento antico”, a cura di Stefano Roffi, presso la Villa dei Capolavori, sede della Fondazione Magnani Rocca a Mamiano di Traversetolo (Parma), dal 22 marzo al 29 giugno 2014, richiama così l’attenzione su uno dei pittori più significativi del Novecento italiano, presente nei maggiori musei del mondo ma pressoché assente dalla grande scena espositiva dopo la memorabile mostra che la Germania gli dedicò nel 2003.

Cinque le sezioni: la stupenda ritrattistica, con le effigi di personalità del mondo della cultura, ma anche amici, signore belle e famose; la città delle donne, che accosta opere che rivelano l’ossessione per un mondo che pare tutto al femminile; le figure in sé prive di identità ma caratterizzate da scene di gioco, spettacolo, lavoro, che l’artista osserva memore del proprio passato di reporter a Parigi; i dialoghi muti, coppie vicine spazialmente ma incapaci di comunicare, prigioniere del proprio mistero; gli idoli, presentati nell’evoluzione dalle figure idolatriche tratte da Carrà negli anni venti a quelle di ispirazione primitiva che compaiono a partire dagli anni cinquanta. Di particolare interesse l’accostamento, per la prima volta in un’esposizione, delle quattro enormi tele che Campigli teneva nel proprio atelier.

…l’articolo continua »

A Ferrara tutto il genio di Matisse

Scritto da Michela | 17 febbraio, 2014

Il genio di Matisse ha cambiato il corso dell’arte del Novecento, imprimendo la sua visione nuova ad ogni genere artistico. Nessuno di questi, però, l’ha affascinato quanto la rappresentazione della figura, soprattutto femminile, al punto da impegnarlo per l’intero arco della sua carriera in una ricerca incessante attraverso tutte le tecniche. È questo il tema attorno a cui è incentrata la mostra che Palazzo dei Diamanti dedica ad un gigante della storia dell’arte moderna, evocando il suo percorso creativo e, al tempo stesso, mettendo in luce le strette relazioni tra la sua produzione pittorica, scultorea e disegnativa.

Con questa rassegna, curata da Isabelle Monod-Fontaine, già vicedirettrice del Centre Pompidou e studiosa di Matisse riconosciuta in ambito internazionale, la Fondazione Ferrara Arte intende proporre un ritratto a tuttotondo e non scontato del maestro francese, che metta in risalto le sue doti di alchimista del colore, ma anche il suo grande talento grafico e scultoreo. Una selezione di opere provenienti da musei e collezioni private di ogni parte del mondo, racconterà l’avventura attraverso la quale Matisse, al pari di Picasso, si è ispirato al più classico dei temi, quello della figura, e ne ha sovvertito la rappresentazione tradizionale.
Ad accogliere il visitatore sarà il magnetico Autoritratto del 1900 (Parigi, Centre Pompidou) assieme a giovanili e potenti prove di studio sul modelloLa gioiosa vitalità della stagione fauve verrà poi rievocata da un dipinto raggiante di colori puri, quale il Ritratto di André Derain (1905, Londra, Tate), e dalle creazioni nate sotto la suggestione della pittura di Cézanne e della scultura africana, come il fondamentale bronzo Nudo disteso (1907, Centre Pompidou) e la tela Nudo in piedi(1907, Tate), entrambi sorprendenti per la scansione delle forme e il potenziale espressivo.

…l’articolo continua »

Terre di Canossa 2014: si scaldano i motori

Scritto da Michela | 12 febbraio, 2014

24-27 Aprile 2014: queste le imperdibili date della quarta, magnifica, edizione del “Grande Evento” Terre di Canossa.

Il nuovo programma è ancora una volta capace di sorprendere e affascinare, pur mantenendo i punti di forza ormai tipici, come la partenza che torna a Reggio Emilia, Città del Tricolore, le due notti nei migliori hotel di lusso di Forte dei Marmi e le sfilate nei centri storici di Lucca e Pisa.

Anche per il 2014 l’organizzazione ha disegnato un Terre di Canossa davvero ricco di novità rispetto ai paesaggi attraversati e al progetto da raccontare: quest’anno la gara sarà un omaggio ai 100 anni del Comune di Forte dei Marmi e della Maserati, main sponsor dell’evento, che festeggerà con noi il centenario.

Per chi ama la competizione, le prove a cronometro aumentano a 75 e ad esse si aggiungono 2 prove di media (con classifica a parte), pensate per chi vuole approfittare della gara per un valido allenamento alla 1000 Miglia. Confermato il Trofeo Eberhard, che anche quest’anno metterà in palio quattro splendidi orologi.

…l’articolo continua »