Guida Enogastromica del Salento

Scritto da Michela | 24 giugno, 2014

Approdare in Salento è dolce, il sole e il mare fanno da ambasciatori e parlano una lingua universale quella del colpo d’occhio, il bello che conquista a prima vista.
Oltre alle spiagge che costituiscono un capitolo a parte, e chissà che non si abbia tempo e modo di aprirlo, c’è il cibo che potrebbe da solo impiegare un tomo da enciclopedia tanto è vario e ricco il menu salentino.

Il Salento, dunque, si presenta a tavola e lì tra te e il menu c’è subito sintonia, il cosiddetto languorino ha preso il sopravvento nella tua bocca che, dall’ordine all’attesa del piatto, dovrai saperti governare, meno male che a tavola siedi in compagnia e avrai modo di distrarti dal subbuglio dettato dall’appetito.

Hai letto “orecchiette e minchiareddi”, “ciceri e tria”, “fave e cicoriette selvatiche”, “tajeddha”, “purpu alla pignata”… Per quanto molte cose ti siano ignote, ti sembra che solo a pronunciarle prenda corpo nella tua bocca un sapore autentico, come le pietanze preparate dalle nonne che inspiegabilmente hanno un sapore intenso, irripetibile anche se tu provassi a seguire la medesima ricetta. In Salento il sapore è un must, sai che è così, lo capisci dal minimo sforzo di tradurrei piatti tipici dal dialetto all’italiano e non perché non se ne abbia la volontà ma perché quel piatto tradotto in italiano suonerebbe meno buono, meno saporito.

…l’articolo continua »

13° ARTE TRADIZIONI E PRODOTTI TIPICI 19 E 20 LUGLIO 2014 CAMIGLIANO (CE)

Scritto da Michela | 4 giugno, 2014

Il comune di Camigliano con il delegato alla promozione del territorio e identita’ tradizionali Simeone Iovino : si prepara anche quest’anno ad ospitare uno degli eventi più attesi dell’estate:“Arte, tradizioni e prodotti tipici” aprirà i battenti Sabato 19 e domenica 20 Luglio e per due sere il centro storico camiglianese diventerà la location della kermesse dedicata alla valorizzazione dell’artigianato locale e alla promozione dei prodotti tipici del nostro territorio; ancora un’occasione in più per non dimenticare le tradizioni della nostra terra.

Numerose le iniziative in programma per questa edizione che ripeterà per il 13° anno la sua buona riuscita legata alla semplicità in un tuffo nel passato e nel presente che lo ricorda. …l’articolo continua »

Torna “Pescia Medievale”, un tuffo nel passato dal 1 al 4 maggio

Scritto da Michela | 22 aprile, 2014

Da giovedì 1 a domenica 4 maggio si svolgerà a Pescia (Pt) la manifestazione “Pescia Medievale”organizzata dalla Lega dei Rioni con il Patrocinio del Comune di Pescia.

In queste giornate la città sarà immersa nelle affascinanti atmosfere del medioevo. I quattro rioni della città ( Ferraia, San Francesco, San Michele e Santa Maria), saranno addobbati con i loro colori mentre ci saranno spettacoli itineranti, musica, combattimenti con spade, artisti di strada, sbandieratori, dame e cavalieri.

…l’articolo continua »

BOLOANA (NU) – Settimana Santa

Scritto da Michela | 16 aprile, 2014

Premesse
l paese di Bolotana è ubicato a 472 mt, sul livello del mare, nella parte centro –occidentale della Sardegna a ridosso della Catena Marghine nella regione storica omonima. Il territorio si estende su una superficie pari a 108,39 km² ed una differenza altimetrica di circa 1.050 mt tra la Punta Palai (1200 mt s.l.m.) ed il punto più depresso della piana sottostante della media valle del Tirso (150 mt s.l.m.); di conseguenza persiste un variegato ambiente climatico e, di conseguenza, botanico/paesaggistico e faunistico.
La montagna che sovrasta il paese è ricca di bellissime foreste (vedi Badde Salighes-Ortakis- Mularza Noa) nonché  di numerose ed importanti sorgenti che alimentano il fiume Temo e Coghinas ma anche il fiume Tirso. Il territorio in esame è ricco di testimonianze archeologiche pre-nuragiche, nuragiche nonché puniche e romane. Un cenno particolare merita il centro storico di origine medioevale con viuzze strette ed irregolari. Fra le numerose tradizioni bolotanesi, ai media poco conosciute, tramandate nei secoli senza alcuna interruzione, spiccano i riti della Settimana Santa che di seguito vengono descritti.

La Settimana Santa
Ancor prima dei riti pasquali propriamente detti, ogni venerdì, a partire da quello successivo del giorno delle Sacre Ceneri e fino a quello precedente della Domenica delle Palme, viene svolta, lungo le vie del centro storico su un percorso di circa 1,5 Km, la Via Crucis con la statua lignea del Cristo accompagnata in preghiera dai confratelli e da numerosi fedeli che si raccolgono in preghiera nelle 14 postazioni simboleggianti il cammino del Cristo. Durante la settimana che precede la Domenica delle Palme vengono preparate le palme intrecciate e mazzetti di ulivo che vengono poi benedette durante apposita funzione religiosa e portate in breve e suggestiva processione attorno alla parrocchia dedicata a S. Pietro con la commossa partecipazione dei fedeli ed accompagnata dai confratelli e successiva messa cantata.

I riti della Settimana Santa di Bolotana, organizzati dal sacerdote e dai confratelli della Santa Croce, delle Anime, del Rosario e dell’Addolorata, proseguono con il triduo pasquale, ossia la passione, la morte e la risurrezione di Cristo, e si conclude il periodo penitenziale, nel quale i cristiani si preparano a celebrare il più grande mistero del patto della nuova alleanza di Dio con la comunità.
Il Giovedì Santo il sacerdote, durante la santa messa impersona Gesù che lavò i piedi (lavanda dei piedi) ai dodici discepoli interpretati dai priori e sotto priori delle quattro confraternite.

…l’articolo continua »

Pasquetta Sgniauss – il sano divertimento immerso nella natura dal mattino al tramonto

Scritto da Michela | 15 aprile, 2014

Il giorno di Pasquetta l’associazione Trullando si insedia in un meraviglioso sito rupestre a due passi dal mare per offrire una giornata fuori porta all’insegna dello svago e del divertimento.

L’oasi incontaminata della Masseria San Procopio, situata all’interno di un’antichissima lama distante appena 500 metri dalla meravigliosa costiera Adriatica Monopolitana, ospiterà la corposa offerta 2014 di Pasquetta Sgniauss.

Un evento rispettoso verso la location che lo ospita, un tempo villaggio-stazione di sosta lungo la via Traiana caratterizzato dalla presenza di alte pareti rocciose con numerose grotte scavate oltre 1000 anni fà formate da uno o da più vani, adibiti a laboratori, ad abitazione e al culto religioso come la chiesa dedicata ai santi Andrea e Procopio.

…l’articolo continua »

6° edizione – 9/10maggio 2014 Porchettiamo – il festival delle porchette d’Italia San Terenziano di Gualdo Cattaneo (Perugia)

Scritto da Michela | 8 aprile, 2014

In punta di Porchetta!

La 6° edizione di “Porchettiamo”, che si svolgerà il 9, 10 e 11 maggio 2014 nel suggestivo borgo umbro di San Terenziano (Perugia),  propone anche quest’anno le migliori produzioni

di porchette italiane e numerose iniziative collaterali per un grande festival

dedicato ad un importante “cibo di strada”.

Tra le novità, la presenza di alcuni chef che interpreteranno la porchetta con panini gourme 

GUALDO CATTANEO, Perugia – Un’occasione irrinunciabile, unica in tutta Italia, per gustare le diverse varianti di questo succulento “cibo di strada”. Torna “Porchettiamo”. Più che un festival una vera e propria dichiarazione d’amore per uno dei cibi più gustosi, antichi e popolari della tradizione gastronomica italiana. Gli estimatori della porchetta potranno quindi ritrovarsi ancora una volta a San Terenziano di Gualdo Cattaneo, in provincia di Perugia, per la 6° edizione di “Porchettiamo – Festival delle Porchette d’Italia”.

Dal 9 all’ 11 maggio 2014 nella piazza principale del piccolo borgo umbro, rinominata per l’occasione “La piazza delle porchette”, si riuniranno stand attentamente selezionati dall’organizzazione, con la conferma di produttori che arrivano anche da fuori dei confini produttivi classici e di regioni italiane meno consuete per questo cibo. Pure quest’anno quindi a San Terenziano saranno presenti nuovamente, per un confronto tra alcune delle migliori della tradizione italiana, le porchette umbre, toscane, laziali, marchigiane, abruzzesi, ma anche emiliane e calabresi.

…l’articolo continua »

Ticino. Dove la tradizione… vive.

Scritto da Michela | 4 aprile, 2014

Suggestive processioni storiche illuminate dai “trasparenti” nel nucleo di Mendrisio, Pasqua in città a Lugano, caccia alle uova e… molto altro vi attende in Ticino! Proposte per tutti i gusti: impossibile annoiarsi!

Teatro vivente con oltre 600 figuranti!

Processioni storiche di Mendrisio.

“Magnifico borgo”, così viene chiamata la città di Mendrisio per la bellezza dei suoi palazzi storici dalle facciate dipinte, l’interesse delle sue chiese medievali e barocche, la grazia dei suoi suggestivi vicoli e delle tipiche case con corti interne e tetti in cotto.

Il giovedì prima di Pasqua, al tramonto, il corteo formato da oltre 200 figuranti (grandi e piccini) attraversa il centro rappresentando la salita al Calvario: legionari a cavallo al suono delle trombe, un Gesù sofferente e coronato di spine, una mesta Veronica che mostra il sudario, i soldati romani e tanti altri personaggi storici. Il corteo del Venerdì Santo è invece di più spiccato carattere religioso. Nella notte del plenilunio, l’imponente sfilata con oltre 600 partecipanti invade, come un fiume luminoso, strade e piazze affollate del Borgo.

A creare il suggestivo scenario, oltre la luce fioca della sera, contribuiscono soprattutto i magnifici “trasparenti” (lampioni e tele illuminate), realizzati da vari artisti della regione e le cui origini vanno dal Seicento ai giorni nostri.

…l’articolo continua »

A Gorizia apre il nuovo Museo della Moda

Scritto da Michela | 28 marzo, 2014

A Gorizia, il Museo della Moda e delle Arti Applicate, tra i più importanti del settore in Europa, grazie ai fondi del progetto europeo Open Museums, riapre i battenti ad aprile con un allestimento ampliato, completamente rinnovato ed innovativo. La cifra che i curatori hanno scelto per questo nuovo allestimento è precisa: dare al visitatore la sensazione di immergersi nella vita e nell’atmosfera degli anni, meglio dei secoli, di cui gli abiti qui esposti sono elegante testimonianza.
Il progetto scientifico del rinnovato Museo della Moda e delle Arti Applicate è curato da Raffaella Sgubin, storica del costume e Sovrintendente ai Musei Provinciali di Gorizia, e vede la collaborazione scientifica di Roberta Orsi Landini e Thessy Schoenholzer Nichols, eminenti studiose internazionalmente note nel campo della storia del tessile e del costume. Il progetto di allestimento è opera dell’arch. Lorenzo Greppi, autore di numerosi allestimenti museali, mentre la realizzazione si deve alle ditte DOC di Potenza e HGV di San Severo per la parte multimediale.

Le nuove grandi sale sono concepite come vere e proprie scenografie teatrali, cui il visitatore confluisce dopo aver ammirato, come su vetrine di negozi posti lungo le strade di una qualsiasi, bella città mitteleuropea d’un tempo, i complementi di quegli abiti, l’intimo, le calzature, gli accessori, i cappellini e così via.

Nelle nuove sale si entra idealmente in un teatro, con tanto di palcoscenici e palchi. La suggestione è amplificata dalla presenza, in una saletta attigua, di un autentico palco teatrale, cimelio dell’antico Teatro di Società di Gorizia, e di diverse memorabilia, quali strumenti musicali, cartelloni, fotografie e varie curiosità.

…l’articolo continua »

“SICILIA VIVA IN FESTA” Grande manifestazione folkloristica siciliana con il Patrocinio della Regione Sicilia

Scritto da Michela | 13 marzo, 2014

L’Associazione culturale SICILIA VIVA di Trezzano sul Naviglio (MI), al fine di proporre un interscambio culturale, turistico e commerciale tra le genti del nord e quelle della Sicilia organizza manifestazioni e feste folkloristiche nelle piazze delle principali città del Nord Italia con il patrocinio della Regione Sicilia e la collaborazione dell’Agenzia Cinzia Miraglio di Crema.

PROSSIMA TAPPA a IVREA

PIAZZA OTTINETTI

DAL 28 AL 30 MARZO 2014

dalle ore 9.00 alle ore 20.00

…l’articolo continua »

Nel cuore delle tradizioni artigiane di Roma

Scritto da Michela | 11 marzo, 2014

Il Visconti Palace Hotel, situato in posizione centralissima sulla riva destra del fiume Tevere, tra il Vaticano e Piazza di Spagna, offre una location straordinaria: a piedi si raggiungono tutti i punti nevralgici della città, nei dintorni si trovano negozi, ristoranti, locali. Oltrepassando il fiume ci si trova nell’affascinante centro storico di Roma, in una fitta trama di stradine e angoli suggestivi, delineando percorsi all’insegna di cultura, arte, tradizioni. I “Rioni” del Centro Storico di Roma nascondono vicoli e piazze unici e caratteristici, che celano Botteghe Storiche e artigiani preziosi.

Una passeggiata alla scoperta delle tradizioni artigiane

Dal Visconti Palace Hotel è piacevole addentrarsi nei Rioni Regola, Parione e Pontetra botteghe storiche e negozi artigiani made in Italy.

Lungo le vie più belle di Roma -Via dell’Orso, Via dei Coronari, Via del Governo Vecchio, Via del Pellegrino, Via dei Cappellari- sfilano scorci di vita e di storia pieni di cultura, arte, curiosità, tradizioni, e una schiera di botteghe artigiane di mestieri rari e quasi perduti: restauratori, orafi, doratori, mosaicisti, sarti, falegnami, intarsiatori, barbieri, acconciatrici, ricamatrici, cappellai, decoratori, tappezzieri, materassai, liutai, impagliatori, ceramisti, calzolai, fabbri, rilegatori, tipografi e tanti altri.

…l’articolo continua »